BLOG                  ------- FORUM                  HOMEPAGE -------------               CONTATTI

   DIPENDENZE SPIRITUALI

Parliamo di una nuova forma di tossicodipendenza


Mai come adesso è attuale il problema delle dipendenze spirituali, lì dove quelle fisiche e mentali si sono gia ampiamente espresse. Esempio la dipendenza da sostanze stupefacenti per liberare la mente dai condizionamenti del mondo dei consumi (figli dei fiori). Dipendenza dalla psicoterapia di tutti i generi e dagli psicoterapeuti (analisi interminabili) nel tentativo di comprendere il confine tra libertà e integrazione sociale.

Insomma il bisogno di reintegrazione per l'individuo è un tema ricorrente, così come gli effetti disgreganti della civiltà, come essa è andata a svilupparsi degli ultimi decenni, sono visibili in molteplici forme di dipendenza che l'individuo ha generato per ricostruire quell'unità scissa tra mass media, moda, narcisismo, frustrazioni e mancanze.

In tal senso la dipendenza “salvifica” porta però ad una condizione regressiva dove ci appare tutto più semplice e dove ci sembra di non dover fare sforzi per chiedere le cose perché tutto è gia bello e pronto in dosi preconfezionate. In tal modo siamo persi nella simbiosi con l'altro o con una sostanza che ci invischia. A questo punto tutto è funzionale per addormentarsi: alcol, farmaci, fumo, relazioni malate da cui non riusciamo a staccarci, rappresentano una condizione di costante ubriacatura che ci anestetizza evitando il contatto col dolore e con la sofferenza interiore. Un disordine alimentare che sembra nutrirci ma che manifesta continui bisogni mai soddisfatti in pieno. Anche una sessualità appariscente e bella da vedersi, la vanità ricercata con modificazioni continue del corpo, in questo caso anche dipendenti dal bisturi e dal silicone.

Dipendenze anche nelle movenze sciolte e disinvolte di giovani generazioni che reclamano avidamente libertà scambiandola con atteggiamenti nullafacenti o con metalli infissi nel corpo: si riesce ad evitare il ricovero solo perché ormai si è capito che la dipendenza è normale.

Il processo per la disintossicazione da tutto questo verte su alcuni punti fondamentali. Prima capire quali sono le origini dell'uomo per poi comprendere dove andare a cercare la natura persa in una realtà sintetica che ha falsato anche i rapporti ed i contatti tra le persone ed ovviamente con noi stessi.
Si deve però essere capaci di riconoscere quale sostanza genera la propria dipendenza e quale aspetto di no stessi coinvolga;

Nel secolo scorso era sensato parlare in termini di dipendenze psicologiche, dove tutto appariva dipendere dall'educazione e dai traumi che primariamente si addebitavano ai nostri genitori. Oggi si continua con una New-Age nel pensare che tutto dipende da un potere superiore che risiede in noi e nell'universo intero, e che può spiegarci chi siamo e da dove veniamo e cosa sono la vita e la morte. L'ennesima ammissione dei limiti dell'uomo; il pensiero che una forza superiore sia in grado di spiegare l'origine dei nostri problemi non più dovuta a cose riconoscibili con l'analisi dei fatti. Nasce così la domanda nei confronti di forze superiori e rivolte a maestri nel contesto di pratiche spirituali: la lista delle persone in attesa è enorme.

L'offerta varia, dalla meditazione, lo yoga a pratiche mistiche. I costituiscono per questo vere e proprie organizzazioni e comunità come vere e proprie sette cui affidare la propria anima persa. Vi è all'interno chi è capace di sostenerci, ma a sostenerci è ancora qualcos'altro da noi ed è ancora una volta impossibile assumersi le proprie responsabilità: perseguitati della dipendenza.

Perché oggi incombe il problema della dipendenza spirituale.

Le comunità per la disintossicazione da sostanze stupefacenti dovranno far spazio a quelle per il recupero dalla dipendenza affettiva e spirituale.

Ma i principi sono sempre gli stessi: la mancanza.

La solitudine, l'insicurezza ed il senso di colpa per non aver soddisfatto qualcuno o se stessi in quanto ideale.

La vita di ognuno di noi è intossicata dal “peccato” (peccato che non l'ho fatto …o che non sono così…). È per questo abbiamo bisogno di una riabilitazione che ci riscatti dal vuoto e dalle carenze.

L'importante per ognuno di noi è rendersi conto di questo bisogno di riempire buchi con l'illusione di trovare soluzioni a basso costo energetico. La sostanza questa volta è ancora più sottile e risiede in una materia imponderabile e sottile. Una sostanza che può venderci chiunque e renderci schiavi senza che c'è ne rendiamo conto, perché stavolta non c'è nessuna sostanza materiale da iniettare: tutto passa direttamente attraverso il nulla, come si ama definire il problema spirituale rispetto a quello concreto e materiale.

GUGLIELMO DE MARTINO

Maestro Yoga e Shiatsu

www.guglielmodemartino.it

CORSI E SEMINARI MALdAMORE

DIPENDENZE AFFETTIVE

PROBLEMATICHE AFFETTIVE

FINE DI UN AMORE

GELOSIA E TRADIMENTO

PROBLEMATICHE DI COPPIA

CONTRIBUTI DI STUDIO

TEORIA E PSICOPATOLOGIA

SELEZIONE DEL FORUM

RIFLESSIONI SULL'AMORE

INTERVISTE - INTERVENTI TV RAI

INDICE ARTICOLI PRINCIPALI : Amare se stessi - Amore e cristallizzazione - Amore Criminale - Amore Materno - Amore non corrisposto - Amore nelle Chat - Amore nel Transfert - Amori Mercenari - Amori Omosessuali e Saffici - Amore Platonico - Amori Violenti - Adulterio - Anoressia e Bulimia Sentimentale - Ansia e Panico - Anteros, Himeros e Photos - Assertività - Autolesionismo - Autostima e cambiamento - Autoterapia personale - Betrayal - Bisogno d'Amore - Cambiare il partner - Cause del Tradimento - Cineterapia - Codipendenza - Consigli per la coppia - Componenti dell'Amore - Dependencia Afectiva - Depressione - Dialogo Socratico - Differenze d'età - Dimenticare un Amore - Dipendenza Affettiva - Dipendenze Amicali - Dipendenze verso i figli - Dipendenze Saffiche - Dipendenze Spirituali - Disillusione Amorosa - Distacco Totale - Psicopatologia - Disturbo Bordeline - Disturbo Dipendente - Dolore dell'Abbandono - Donna Fatale - Donne che amano troppo - Donne in rinascita - Egoismo in Amore - Erotomania: amore ossessivo - Fine di un Amore - Figura dell'Amante - Follia a Due - Gelosia - Gelosia del passato - Gelosia Patologica - Gelosia post-distacco - Gli uomini e la fine di un amore - Gruppi d'Auto-Aiuto - Guerra nella coppia - Hybris, Presunzione d'amore - Idealizzazione e Proiezione in Amore - Incesto - Incomunicabilità nella coppia - Jealousy - Love Addiction - Mal de Amor - Mal d'amore e Cibo - Masochismo - Meccanismi di difesa - Mobbing nella coppia - Molestie e Violenze Psicologiche - Narcisismo - Negoziazione di Copppia - Odio e Amore - Ossessione d'Amore - Passione d'Amore - Paura d'Amare - Paura dell'Abbandono e della separazione - Paura dell'Intimità - Paura della Solitudine - Perchè finisce un amore - Perdonare - Perdonare la Dipendenza - Perdonare il Tradimento - Pet Therapy - Pornodipendenza - Problemi di un seconda unione - Problems in a Couple - Psicanalisi e Amore - Psicodramma - Quanti e Quali amori - Relazione Vittima e Carnefice - Riconciliarsi coi genitori - Scelta del Partner - Seduzione - Selezione del Forum - Separarsi - Separazione e Divorzio - Sindrome della Crocerossina - Sindrome di Peter Pan - Sindrome di Pigmalione - Sindrome di Pinocchio - Sindrome di Venere - Schiavitù d'Amore - Sposi d'Ufficio - Stalking - Suicidio per Amore - Superare la fine di un Amore - Superare le problematiche di coppia - Teoria e stili d'Attaccamento - Terapia per la Gelosia - Terapie sulle Dipendenze affettive - Test Psicologici - The End of a Love story - Tradimento - Tradimento di sé - Tradimento in chat - Tradimento Platonico - Triangolo di Karpmann - Triade in Amore - Uomini che amano troppo - Uscire dalla DipendenzaAffettiva - Psicologo, Psicoterapeuta Napoli Roma Milano